Quando vivi proiettato nel passato o nel futuro ti stai perdendo la vita stessa.

Blog

Sto attraversando un periodo abbastanza tosto, sono al secondo ciclo di cortisone in 3 mesi, è da dicembre che ho problemi alla pelle e ancora non è stata trovata la causa di ciò che mi fa venire questo sfogo che mi spacca la pelle delle mani, dei piedi, a volte del collo e delle ascelle, e che mi irrita gambe e braccia.

La malattia fisica è sempre un messaggio che indica uno squilibrio ad altri livelli del nostro INTERO SISTEMA (emozioni, corpo, mente e campo energetico – o spirito).
E questa malattia che sta perdurando nel tempo contiene diversi livelli di messaggi per me, dei quali ancora non sono giunta alla radice.

Nel mentre che sto scavando dentro me stessa per andare a comprendere cosa il mio corpo stia elaborando a livello energetico e sistemico, ci sono state notti insonni, rabbia per il dolore, alcune volte molto forte, frustrazione per il fatto che dopo mesi ancora non si sia trovata una diagnosi nè una cura a livello medico (materia0e radicamento) ..

E si sa quanto il dolore fisico e la malattia faccia barcollare emotivamente e mentalmente.

Purtroppo o per fortuna però, la nostra anima ha strategie diverse per farci vivere le esperienze che dobbiamo vivere e per farci giungere a consapevolezze che è richiesto per noi comprendere, ed evidentemente per me questo è un periodo di comprensione ed espansione attraverso la malattia.

Capita nella vita che ci arrivino esperienze toste a livello umano, alle volte non comprensibili nè accettabili mentalmente o emotivamente, per lo meno sul momento, soprattutto quando non ne si vede il motivo, la causa, nè la “via di fuga”.

Spesso l’intero quadro può essere chiaro (forse) solo a tempesta passata.

Per questo, nonostante abbia già scavato molto a fondo in me, ancora il quadro generale non mi è chiaro, e nemmeno so se lo sarà…

Ma nella vita non sempre tutto può essere compreso o controllato.

Per questo tutto quello che posso fare è semplicemente accettare e abbandonarmi a questo flusso.
Senza combatterlo, senza arrabbiarmi, e senza giudicarlo o giudicarmi.

Qualche giorno fa stavo camminando in pineta, e come al solito in quel luogo in cui sono completamente connessa con me stessa, abbracciata dalla natura che pulisce ed espande il mio intero sistema, mi arrivano messaggi importanti (quelle “illuminazioni di cui tutti fanno esperienza, che non sono altro che messaggi che arrivano dalla parte più espansa di noi, la nostra coscienza, la nostra anima, o comunque vogliate chiamarla.)

E questo è ciò che mi è arrivato e che condivido 🌼

“Non voglio sprecare mai più un secondo della mia vita pensando a “quanto sarà bello quando sarò guarita, perché potrò finalmente goderermi il sole e abbronzarmi”.

Non sprecherò mai più un secondo a pensare “non vedo l’ora di poter dormire una notte intera senza svegliarmi per il male o per il prurito”.

Non sprecherò mai più un secondo a pensare al domani senza vedere la bellezza e la grandezza della mia vita ORA.

Anche con mani e piedi che sanguinano.

Anche in piena instabilità su diversi fronti.

Anche senza un compagno con cui condividere tempo, pensieri, visioni, corpi o emozioni.

Anche senza una casa mia.

Anche senza sapere come e quando guarirò.

Anche “senza” un sacco di cose.

ORA la mia vita è PERFETTA E PIENA di bellezza, di opportunità, di amore, di condivisione, di espansione e di vita.”

Quando ti proietti nel futuro, ti stai perdendo la vita stessa.
Perchè la vita è Adesso.

LA VITA accade ora.
La vita la stai vivendo ORA.

E aspettando qualcosa che non hai, ti stai perdendo tutto quello che HAI.

Hai la possibilità di vedere sempre la bellezza e la potenza delle esperienze.
Qualunque esse siano.
Che siano dolorose o felici.
Che siano belle o brutte.

La vita è unica.
Potente.
Istruttiva.

E vedendo e accettando la potenza della vita in ogni sua forma, magari non cambia la tua condizione, ma CAMBI TU, e questo fa sì che il tuo modo di vivere sia completamente diverso.

E che tu possa cogliere il senso della vita, che non è altro che la vita stessa.

Accetta la tua vita comunque essa sia adesso.

Perchè anche se non vedi il senso o l’utilità di alcune esperienze.. “Un giorno” le comprenderai.
E ti renderai conto della sua perfezione in ogni attimo.

Perciò non sprecare i tuoi attimi.
E vivi ORA.
Per il massimo che puoi.

#perilrisveglio